YOGA E FENG SHUI SUL BA GUA: INCONTRO DELL’ESTATE

SINTONIZZA LA TUA CASA ED IL TUO CORPO CON LE ENERGIE DELL’ESTATE,ESPLODI ANCHE TU CON LO SPIRITO DEL FUOCO

L’estate è arrivata e con essa l’energia del fuoco, con la sua natura esplosiva e dirompente. Il ciclo vitale mostra tutta la sua potenza creatrice e la sua forza. Il corpo durante la primavera nutrito dal Legno si è preparato per il grande evento. I frutti sono maturi, rossi e polposi, pieni di succo vitale, i muscoli del nostro corpo pieni di forza. Nella nostra vita corrisponde alla giovinezza, quando ormai cresciuti siamo pronti ad affrontare la vita con tutte le sue sfide e battaglie. Siamo ormai guerrieri di luce pronti a mostrare le nostre abilità ed affinarle nel campo di battaglia che la vita ci prospetta davanti. È’ il momento della fama e del successo. I nostri progetti, avviati in primavera, trovano quì la loro completa realizzazione. Questa energia si trova nel settore Sud della tua casa. Sintonizzati, sostieni questa energia con la cura del fuoco e magnetizzati con il successo delle tue imprese di vita. In questo seminario indossa qualcosa di rosso.

9.30/11.30
FENG SHUI: PORTA ARMONIA NEL SETTORE SUD DELLA TUA CASA. ALLINEATI CON IL TRIGRAMMA LI

-I 5 elementi: il Fuoco
-Yin e Yang nell’elemento Fuoco
-Il settore sud della tua casa: come equilibrarlo a livello energetico
-I primi tre cerchi del Ba gua
-I Ching e simbologia
-Il trigramma Li

11.30/12
Pausa e dibattito

12/13.30
YOGA: LE ASANA DELLA FORZA INTERIORE SVILUPPA IL CORAGGIO DELLE TUE AZIONI, DIVENTA UN GUERRIERO DI LUCE

Quando affrontiamo le posizioni di yoga noi affrontiamo noi stessi. Sotto il trigramma Li, lo spirito del fuoco, noi ci espandiamo e sviluppiamo la forza interiore ed il coraggio.
La forza non è solo una conquista fisica, ma una conquista interiore. Avere forza significa saper affrontare le battaglie e le sfide che la vita ci propone.
La forza se ben utilizzata ci trasforma in guerrieri e ci consente di vincere le nostre battaglie con determinazione e coraggio. Il coraggio risiede nel cuore, che è  l’organo fisico che corrisponde al fuoco. In questa stagione è importante sintonizzarsi con la forza, il coraggio ed il chakra del cuore e ritrovare quel giovane guerriero che impavido affronta i suoi nemici interiori.

Tutte le asana dei Guerrieri e varianti, i Trikonasana e varianti, Ustrasana e varianti

YOGA E FENG SHUI SUL BA GUA: INCONTRO DI PRIMAVERA

YOGA E FENG SHUI SUL BAGUA sono una serie di incontri e seminari fatti in corrispondenza dei cicli delle stagioni.
Si suddividono in otto incontri in cui al seminario di feng shui della prima giornata si alterna quello della pratica yogica secondo il metodo delle 8 trasformazioni dell’essere nella giornata successiva.

Questo è il programma per la primavera
INCONTRO DI PRIMAVERA: SINTONIZZA LA TUA CASA ED IL TUO CORPO CON LE ENERGIE DELLA PRIMAVERA, RINASCI ANCHE TU CON LO SPIRITO DEL VENTO
La primavera è arrivata e con essa l’energia del legno, della rinascita e della crescita. Il ciclo vitale della natura dopo l’inverno rinasce e così la speranza dei nuovi progetti. Nella nostra vita corrisponde all’infanzia, quando noi come il seme che spunta dalla terra per salire in alto verso il cielo, impariamo a sollevarci, a camminare, a crescere. A volte inciampiamo e cadiamo, altre volte dondoliamo con il vento, ma poi ci risolleviamo, troviamo nuovamente il nostro centro vitale, il nostro equilibrio, per crescere forti e andare incontro alla giovinezza, al sole all’estate. Questa è la stagione dell’equilibrio, la stagione del legno che cresce. Il legno e’ il primo dei 5 elementi e si trova ad Est dove il sole sorge. Anche le nostre case ad Est hanno l’energia del legno che le sostiene e le rende adatte a far crescere persone ed idee. Impara ad individuarle capirle ed armonizzarle.
In questo seminario indossa qualcosa di verde.

9.30/11.30
FENG SHUI: PORTA ARMONIA NEL SETTORE EST DELLA TUA CASA
– Cenni storici
– Il concetto di armonia
– Il “qi” armonico ed il “qi” disarmonico
– Yin e yang
– I 5 elementi: il legno
– Il settore est della tua casa, come equilibrarlo a livello energetico
– Space clearing : la purificazione dei meridiani della casa
– Purificare il corpo: le erbe adatte alla primavera

11.30/12
Pausa e dibattito

12/13.30
YOGA: LE ASANA DELL’ EQUILIBRIO, ELEVAZIONE E GROUNDING
Quando affrontiamo le posizioni di yoga noi affrontiamo noi stessi.
La conquista dell’equilibrio non è solo una conquista fisica che si conclude sul materassino, ma una conquista interiore in quanto ci insegna ad affrontare le situazioni difficili della vita, rimanendo calmi e centrati. In questa stagione e’ importante sintonizzarsi con l’equilibrio e ritrovare quel bambino interiore che tentava di sollevarsi da terra per andare verso l’alto e conquistare la posizione eretta. La forza di quel bambino è ancora dentro di noi.

LO YOGA DELLE 8 TRASFORMAZIONI DELL’ESSERE

Lo yoga delle 8 trasformazioni dell’essere è un metodo ideato da me e presentato in anteprima allo Yoga Festival dei Colli Euganei del 2015, di cui sono stata Testimonial. Consiste tecnicamente in otto sequenze di yoga fluido dinamico, alternato a posture statiche con particolare attenzione all’allineamento.

Nelle otto sequenze si esplorano alcune possibilità del nostro corpo: l’equilibrio , le aperture in avanti, le aperture indietro, la forza, la flessibilità, ognuna delle quali corrispondendo ad altrettanti livelli di consapevolezza interiore, consente di sperimentare a livello profondo e sempre piu cosciente l’equilibrio come capacità di rimanere centrati nelle situazioni difficili della vita, i piegamenti indietro come capacità di aprirsi al contatto con gli altri ed all’unione, i piegamenti avanti come mezzo per l’acquisizione dell’umiltà , la flessibilità come tendenza ad adattarsi alle situazioni ed abbandonare l’ego separatore. Un percorso che abbinato ai mesi dell’anno rappresenta la metafora della vita e dei cicli vitali, un cammino iniziatico attraverso le quattro stagioni ed i loro passaggi intermedi, simbolo dell’eterna trasformazione dalla vita alla morte e dalla morte alla vita, dalla materia allo spirito e dallo spirito alla materia: quella mutazione continua a cui tutte le forme del nostro pianeta sono soggette. Viene utilizzato il Ba gua per desrcivere alla fine dell’anno in corrispondenza del soltizio d’inverno, un cerchio ed adattare le asane a tutti i collegamenti analogici previsti dal Ba gua: i Ching, i numeri, le direzioni dello spazio, i settori della casa, i 5 elementi.

 

 

 

io   TIZIANA RETTAROLI

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di feng shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche di Venezia.

 

LA CASA COME CORPO ED IL CORPO COME CASA

Il nostro corpo è un involucro che la natura ci dà in dotazione al momento della nostra nascita per sperimentare il mondo materiale, la vita cioè sulla terra. La forma e la disposizione degli elementi che costituiscono la parte fisica del nostro corpo sono un disegno in scala minore dell’universo. È nota la similitudine tra la disposizione dei pianeti intorno al Sole e quella degli elettroni intorno all’atomo, altrettanto famosa è quella tra la forma  dell cervello e quella di una noce. Sono sempre di più le ricerche che conducono a rafforzare la credenza che l’universo sia un frattale, dove il macrocosmo altro non è che la riproduzione in scala maggiore del microcosmo delle nostre cellule.

In molte culture, soprattutto orientali, la casa viene considerata anch’essa come un involucro una specie di corpo più grande con il quale noi interagiamo a livello enegetico ed essendo un opera dell’uomo, secondo queste culture, dovrebbe essere progettata ed inserita in questo frattale, rispecchiandone le caratteristiche. Potremmo definire la casa come un secondo involucro dopo quello corporeo e più grande di esso, un’ involucro architettonico che nel momento della sua costruzione, proprio in seguito alla perimetrazione del terreno su cui verranno tracciate le mura , raccoglie, a seconda delle direzioni verso la quale viene orientata e del tempo in cui viene costruita, un determinato tipo di energia che la caratterizza come diversa dal resto e dalle altre case, dandogli una sua precisa individualità.

Anche l’uomo nel momento della nascita raccoglie entro il perimetro fisico del proprio corpo una forma di energia presente in quel determinato momento che lo differenzia dagli altri uomini.

In questo senso la nascita di una casa può essere paragonata a quella di un’individuo o di un qualsiasi sistema biologico  perchè è il momento in cui si attua la perimetrazione e la conseguente materializzazione di una forma di energia onnipresente che altrimenti risulterebbe dispersa, disaggregata.

La casa è come un corpo fisico, delimitato da muri fatti di mattoni, al cui interno vibra un corpo energetico, così come il nostro corpo fisico delimitato dalla pelle contiene un corpo energetico che vibra e procedendo verso il macrocosmo troviamo ancora altri involucri : la casa nella città, la città nel paesaggio naturale, il paesaggio naturale nel pianeta Terra, la Terra nel sistema solare e così fino all’infinito. Agire attuando un processo di sintonizzazione di questi involucri ci rende integrati con le leggi del cosmo e crea le basi per la salute ed il raggiungimento dei nostri scopi di vita. La procedura si basa sul principio di risonanza. Le pratiche da utilizzare sono il Feng Shui od il Vastu, che agiscono fuori a livello dell’involucro casa e paesaggio naturale ed il Tai Chi e lo Yoga  che invece  agiscono dentro e se integrate una  pratica unica e nella maniera corretta formano un sistema efficace di sintonizzazione, adattabile alle stagioni, ai colori, alle forme, alle direzione dello spazio, a noi, ai nostri scopi di vita, al nostro benessere, creando un percorso spirituale completo ed olistico da dentro a fuori da fuori a dentro. ( v. lo yoga delle 8 trasformazioni dell’essere). La casa può fungere da diapason tra noi, le nostre vibrazioni energetiche e quelle del cosmo in cui noi siamo inseriti, per questo ha un’estrema importanza per il nostro equilibrio, la nostra salute ed i nostri obbiettivi più profondi: quelli per cui siamo venuti al mondo.

UMEBOSCHI UN PREZIOSO ALIMENTO CHE GUARISCE LO STOMACO

Tra i rimedi naturali in grado di fare miracoli c’ è l’umeboschi, una prugna salata che i giapponesi utilizzano come condimento per svariate ricette. La più famosa tra queste ricette è quelle del riso basmati all’umeboschi. Il potere terapeutico di questa prugna è veramente enorme in quanto risveglia quel guaritore interiore che è dentro di noi. Essa pur avendo un sapore acido, quando arriva nello stomaco, crea un ambiente alcalino, riequilibrando ed assorbendo i succhi gastrici in eccesso. Si prova subito un grande senso di benessere se, quando c’è acidità di stomaco ed appaiono i classici sintomi da reflusso, si prende un cucchiaino di pasta di umeboschi o se si succhia un suo nocciolo in bocca, in quanto allieva tutte le sintomatologie spiacevoli collegate a problemi gastrici.

 Quando prenderlo:

-Acidità di stomaco

-Sintomi da reflusso

-Piuma nell’esofago

-Bisogno continuo di schiarirsi la gola

umebushi

Ricetta Riso basmati all’umeboschi

-200 gr di riso basmati, bianco, integrale o semintegrale

-un cucchiano di purè di umeboschi o una prugna intera

Mettere il riso in acqua senza sale, con un cucchiaino di purè di umeboschi od una prugna intera e portare ad ebollizione con il coperchio chiuso. Quando bolle abbassare la fiamma e spostare il coperchio lasciando una piccola apertura. Spegnere il fuoco quando il riso ha assorbito completamente l’acqua. Tenere il coperchio chiuso per circa 7/8 minuti e servire con carote in nitukè, semi di sesamo, tamari ed una goccina di olio extravergine di oliva. Accompagnare il pasto con una tazza di tè verde.

RAPPORTI ACQUA RISO

1/2 riso bianco

1/2.5 riso integrale e/o semintegrale

 

GUERRILLIA YOGADANCE DAY: YOGARE TRA LE BELLEZZE ARCHITETTONICHE DI VENEZIA

 

EVENTO 28 GIUGNO: GUERRILLIA YOGADANCE DAY

Guerrillia Yoga è un termine coniato da un americano per indicare il far Yoga in luoghi inusuali fuori dal solito spazio chiuso delle palestre e dei centri. L’idea la trovavo interessante e perciò ho cominciato dallo scorso anno a lanciare eventi di Guerrillia Yoga a Venezia . Il primo incontro è stato in Campo dell’Abbazia, il secondo incontro il 21 dicembre, abbiamo festeggiato il soltizio d’inverno, alla Punta della Salute, un luogo situato su una linea energetica molto potente e sul quale si trova una chiesa a pianta ottagonale progettata con i criteri della geometria sacra, a gennaio  è stata la volta di Campo della Pescheria, di fronte alla chiesa più antica di Venezia, e a  febbraio siamo stati in Campo della Maddalena, un luogo dove è stata edificata una chiesa a pianta circolare, su modello del Pantheon, con numerose segni a testimonianza del passaggio dei Templari a Venezia. Questo incontro di Guerrillia Yogadance del giorno 28 giugno è il primo percorso itinerante di Guerrillia Yoga Venezia, un percorso che partirà da Piazzale Roma per arrivare ai giardini di Sant’Elena: un’intera giornata di yoga con sequenze abbinate alla città ed alle sue bellezze architettoniche. La prima tappa la faremo nella Chiesa di Sant’Andrea della Zirada, ora chiusa al culto ma che avendo aperto le porte alla Biennale accoglierà i nostri inchini in Prasarita Padottanasana, per celebrare l’unione sacra tra il corpo ed il  luogo, tra il nostro tempio interiore e quello esteriore.

 

sant andrea della ziradaPoi proseguiremo lungo il percorso del drago, il Canal Grande, con tappe curiose ed interessanti e con sequenze diverse. Studieremo l’equilibrio, ci trasformeremo in guerrieri di luce, ci uniremo a due eventi della Biennale Danza, completeremo la nostra giornata con una meditazione nel monastero di San Francesco della Vigna ed un saluto al sole al tramonto a Sant’elena

DOMENICA 28 GIUGNO

ECCO Il PROGRAMMA DETTAGLIATO

Programma
-Incontro ore 11,00 all’ingresso del People Mover di Piazzale Roma
– Breve sosta nella chiesa sconsacrata di sant’Andrea della svolta con alcuni asana statico meditativi
-Meditazione breve sul Ponte di Calatrava: imparare a calmare la mente in mezzo al caos
-Saluto al sole nei giardini Savorgnan
-La finestra sul cielo di San Giobbe con le Asana dell’Equilibrio parte prima
– Giardini Groggia breve pausa
-La chiesa della Maddalena e Palazzo Vendramin:  i templari e massoni  a Venezia e  le asana dei Guerrieri
-Passaggio gondola pubblica sul canal grande: il dragone di Venezia

– Passeggiata dalla pescheria in Campo sant’Agnese con tappe casuali ed improvvisate
– ore 16 Campo Sant’Agnese ci uniremo alle esercitazioni ritmiche di Claudia Castellucci, evento gratuito della Biennale Danza
– ore 17,30 Campo San Trovaso ci uniremo alla pratica di Buan di Annamaria Ajmone evento gratuito della Biennale Danza
-Punta della salute: un luogo sacro con una chiesa speciale. il Longhena e l’ottagono saranno celebrati con la pratica  dello yoga delle 8 trasformazioni dell’essere

-San marco: la storia dei leoni e delle colonne insanguinate con le  Asana del leone eseguite in coppie
-San Francesco della Vigna e la perfezione del cosmo ripetuta nelle sue divine proporzioni: celebreremo quì le asana statico/meditative  all’interno dell’oratorio
-San Pietro di Castello ed il Santo Graal sarà adatto per praticare le asana dell’abbandono del proprio io e della ricerca della morbidezza, della flessibilità del corpo e della mente, dell’abbandono egoico

– rituale del tramonto a  sant’ elena con il saluto al Sole con musica, danze e kirtan

IN CASO DI PIOGGIA
A venezia c’è sempre un riparo in caso di pioggia forte. La pratica verrà interrotta solo in caso di pioggia forte e sarà poi ripresa successivamente.
L’evento è ad offerta libera e non obbligatoria.

Occorrente
-un tappetino yoga
-un telo
-una giacca impermeabile
-ciabattine di gomma
-bottiglia di plastica da riempire con acqua

CONDIVISIONE DI CIBO ED ACQUA

Le tappe ad orari fissi sono:
– Partenza alle 11.00 dal people mover di Piazzale Roma
-San agnese (ore 16)
– San trovaso ( ore 17,30)
– arrivo al tramonto a sant’Elena

 

NELLA MATEMATICA IL SEGRETO DELLA BELLEZZA

L’unico modo per ottenere ciò che si vuole dalla vita è cercare spiegazioni nell’universo. All’universo si possono chiedere parecchie cose e lui ti risponderà se tu impari ad osservare le sue leggi e parlare il suo linguaggio. Ad esempio se noi vogliamo ottenere armonia e bellezza, dovremmo innanzitutto imparare ad osservare l’armonia e la bellezza nelle cose che ci circondano ed entrare nei suoi segreti. Uno di questi segreti si nasconde in un numero, il numero della bellezza. Tutto ciò che appaga i nostri sensi e che noi percepiamo come bello, corrisponde nelle sue proporzioni allo stesso numero. Se noi interroghiamo l’universo ogni volta che vogliamo ottenere la bellezza nelle cose che creiamo, l’universo ci risponderà con un numero 1,6180339887 e cioè il numero aureo.maschera_aurea4

Su visi di persone apparentemente brutti o poco proporzionati e senza intervenire assolutamente sui lineamenti sono state modificate al computer le proporzioni del viso e delle sue parti utilizzando questo numero, con risultati più che evidenti. I visi si trasformano e diventano armoniosi, belli. I numeri sono il modo in cui le energie si aggregano, da cui derivano le forme della materia visibile, ele loro infinite combinazioni; essi sono un’informazione e descrivono un comportamento dell’energia. Ripetere quel numero significa collegarsi al campo di frequenze relativo a quell’informazione e quindi ottenere lo stesso tipo di comportamento.In passato quando gli uomini erano più a contatto con la natura ed avevano tempo per osservarla si erano accorti che questo numero appariva sempre, in specie molto diverse tra loro e decisero perciò di ripeterlo anche nelle loro opere e costruzioni proprio per legarle a questa armonia e bellezza presente nella natura. Questo numero, è la base costruttiva di tutte le armonie musicali, e’ il suono perfetto che crea la vita, l’ordine e l’armonia, ma è anche il codice attraverso il quale viene trasmessa questa informazione. Fibonacci ricavò dal numero aureo una sequenza 1 1 2 3 5 8 11…in cui ogni numero a partire dal terzo, diviso per quello che lo precede da’ come risultato un numero approssimativamente uguale ad 1,6180339887, una sequenza importante per comprendere il concetto di universo come frattale.

images-1

Il numero come codice informatico che trasporta cioè informazioni non riguarda solo il numero della bellezza. Ci sono altri numeri collegati ad altre informazioni altrettanto utili al fine del raggiungimento di certi scopi.  Nel Feng Shui ad esempio per collegarsi alle energie relative ai propri scopi di vita (bellezza, armonia, successo, amore, ricchezza, prosperità ecc) ed entrare in risonanza con il proprio benessere, servendosi della casa, si utilizzano dei numeri disposti secondo un quadrato magico conosciuto con il nome di Luo Shu, una griglia da 3 x 3 i cui numeri dall’uno al nove, in qualsiasi direzione vengano letti danno sempre come risultato 15. Ognuno di questi numeri ha un significato e perciò  sovrapponendo questa griglia alla casa si può individuare a quale settore corrispondono certi numeri  e come attivare quel settore nel caso volessimo attivare quei numeri.

Ad ogni numero corrisponde poi anche una forma e perciò agendo con le forme si possono ottenere gli stessi risultati amplificandone l’effetto.

Anche con lo yoga se noi creiamo con le asana allineamenti aurei e geometrie sacre possiamo collegarci ad un campo di frequenze molto elevato superando la dimensione puramente fisica ed elevarci nel cammino dell’unione con il Sé superiore.

 

io   TIZIANA RETTAROLI

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di feng shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche di Venezia.

Palazzi felici e palazzi infelici- TIZIANA RETTAROLI.COM

Ho visto persone felici abitare palazzi felici, costruiti secondo antiche conoscenze cosmiche. Chi ha la fortuna di entrare in simili luoghi ed abitarli, istintivamente dispone stanze e mobili in maniera corretta ed i loro destini sono caratterizzati da salute e benessere in tutti i settori. Ho visto però anche situazioni molto infelici, persone con molti problemi abitare in palazzi e case che a loro volte hanno molti problemi perche’ disposti su canali energetici non favorevoli.

La terra ha una griglia energetica ed il cielo è diviso in nove “palazzi” anch’essi caratterizzati da diverse energie che cambiano nel tempo e che i cinesi chiamano Stelle Volanti. Ho visto palazzi le cui murature rispecchiano questa griglia energetica facendo si che gli abitanti presenti e futuri possano mantenere l’intuito cosmico e disporre le stanze ed i mobili nella maniera piu’ corretta, in modo cioè che le energie influenzino in maniera positiva la loro salute ed il loro benessere.

Gli antichi costruttori erano a conoscenza delle leggi energetiche della Terra e del Cielo e costruivano in maniera saggia le loro abitazioni. L’uomo con il tempo ha perso il suo intuito cosmico ed ha osato spesso sfidare le leggi della Terra e del Cielo, con conseguenze molto dannose. Molti palazzi da me analizzati, soprattutto a Venezia, hanno spesso questa caratteristica: palazzi felici abitati da persone felici, in piena salute e benessere economico, successo negli affari e riconoscimenti sociali, artistici e letterari e palazzi infelici abitati da persone con molti problemi. Nei palazzi abitati da persone felici ho notato che esse, senza nessun aiuto ed in maniera del tutto spontanea, avevano gia’ disposto i mobili secondo un Feng Shui spontaneo e naturale, in modo tale cioè che le energie negative fossero neutralizzate dai giusti rimedi. Mi ha colpito una stanza piena di trofei di metallo che in realtà andavano a curare certe energie dell’elemento “Terra” fastidiose presenti in quella stanza. A Venezia le antiche conoscenze dei costruttori cinesi erano state sicuramente importate in conseguenza agli scambi commerciali tra Cina e Venezia. A questo si deve probabilmente la sua grandezza ed il benessere dei suoi abitanti in tempi passati. Con il tempo i palazzi sono stati frazionati per renderli idonei a nuovi stili di vita e non sempre questi frazionamenti hanno portato risultati soddisfacenti non solo sul singolo individuo ma in generale sull’energia cosmica dell’intera citta’ che ha visto un ben rapido declino economico e culturale. Nel Feng shui la cosa piu’ importante e’ l’ingresso, la porta principale, la bocca dalla quale, come nel nostro corpo, entra l’energia proveniente dall’esterno.La posizione della porta e’ molto importante. Cambiando la posizione della porta d’ingresso noi cambiamo le energie interne alla nostra abitazione modificando il destino degli abitanti.

 

ACQUISTA ON LINE IL LIBRO

…ciò che semini in questa vita lo raccoglieria nelle vite future. Questo è il tio Karma…

 

 

io TIZIANA RETTAROLI

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di feng shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche di Venezia.

GEOGRAFIA SACRA: LA LINEA DEL DRAGO PIÙ IMPORTANTE D’EUROPA

La Terra è come noi un essere vivente e intelligente e come noi costituita da vari involucri , da quello fisico a quelli via via sempre più sottili. Il suo corpo energetico ha un sistema di canalizzazioni simili a quelle dell’uomo, formate cioè di meridiani entro cui l’energia scorre e di chakra, delle vere e proprie centraline di smistamento che trasformano l’energia nelle frequenze adatte a svolgere determinate funzioni biologiche. La Terra è Gaya un essere vivente, con un corpo fisico e i suoi corpi sottili , attraversata dai meridiani su cui si trovano i chakra.

ley+lines

 

Gli spiriti più avanzati dell’umanità, gli “iniziati” di tutti i tempi, hanno sempre avuto la conoscenza e spesso la visione di questa geografia sottile ma fondamentale della Terra: grotte sacre, montagne sacre, foreste sacre, laghi e fiumi sacri e poi linee dotate di forza su cui venivano edificati piramidi, templi, cattedrali, cerchi di pietre, dolmen e menhir. Erano e sono luoghi speciali, che favoriscono il contatto tra gli uomini e le dimensioni superiori.  Gli antichi popoli cinesi chiamavano i meridiani della Terra  le Vene del Drago e sapevano come utilizzarle anche per scopi militari. L’immagine del drago, un animale magico , che esprime forza e potenza, veniva utilizzata per spiegare l’enorme potere  dei canali di energia della Terra : forze difficili da domare, utilizzabili sia per il bene che per il male, a seconda delle intenzioni umane.

In Europa esiste una linea del drago  molto potente, conosciuta come Linea di San Michele. Questa parte dall’Irlanda e svolge la sua potenzialità fino in Palestina. Su tale linea sono stati edificati tre santuari dedicati a san Michele, il santo che nella sua funzione tipica “tiene a bada le forze del drago”, per usarle in positivo e per lasciare liberi gli uomini di evolversi.

La grande Vena del Drago, Linea di san michele

1234

I tre santuari distano 1000 km esatti uno dall’altro: il primo si trova in Francia, a Mont Saint Michel, il secondo  nella Val di Susa e  non è localizzato solamente nel monte dove è posta la Sacra , ma si estende su una serie di altri rilievi carichi di forze importanti, tra i quali uno in particolare assume un ruolo centrale nella geografia sacra: il monte Musinè (asinello in dialetto). E’ un luogo dalle energie fortissime, uno dei principali in Europa. 

musine

 

In questo luogo, le forze spirituali del drago hanno conformato un sottosuolo pieno di energie enormi, selvagge, che si manifestano in conformazioni rocciose insolite e piene di materiali “forti”, nocivi se liberati. Ma il monte è anche un’antenna volta verso incredibili energie positive cosmiche. Da sempre sono state monitorate apparizioni continue di luminescenze colorate e globi luminosi. Luogo di leggende di maghi e di draghi d’oro, di riti e di graffiti misteriosi fin dall’antichità più remota. Luogo di avvistamenti “ufo” tra i più citati, fin dai tempi pionieristici di Kolosimo. Persino la vegetazione che vi cresce è differente da tutto il resto della zona. E’ il punto focale che probabilmente più di ogni altro ha creato quella base energetico-spirituale che ha fatto di Torino la città esoterica per eccellenza, nel bene e nel male, come è tipico delle forze del drago. Una zona fortissima quindi, al centro di un asse europeo spirituale fondamentale, forse il principale sul quale è stato edificata la Rota sempre dedicata a San Michele; un chiesa arroccata, che tiene  in equilibrio da secoli grazie alla spiritualità rappresentata da Michele, le forze del drago domate e sepolte nel sottosuolo, in attesa della grande epoca dei “risvegli”.

 

Sacra-di-San-Michele

Le vicende del Tar hanno reso il Chakra su cui si trova la Rota il centro di numerose polemiche che vedrebbero schierarsi su opposti fronti le forze del bene che difendono il chakra dal tentativo di renderlo inattivo  impedendo così il risveglio dell’umanità  e si oppongono alle operazioni di scavo le quali sono senza ombra di dubbio una minaccia che colpisce gli uomini e la terra da un punto di vista fisico, economico e spirituale e le forze del male che operano in direzione opposta.

Il terzo santuario  è quello  di San Michele a Monte sant’Angelo in Puglia e reca scritto sulla porta “ Questa è la casa di Dio e la porta del cielo” per indicare la potenza spirituale esercitata da questo luogo, grazie anche alla presenza della caverna che raccoglie ed amplifica quella energia tellurica così forte emanata da sottosuolo.

grotta-montesantangelo-1-300x152

 

 

-

TIZIANA RETTAROLI

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di feng shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche di Venezia.