ARCHITETTURA ESOTERICA: IL PA KUA NEL DUOMO DI FIRENZE UN MODO PER COMUNICARE CON LE ENERGIE COSMICHE

florence-duomo-interior

Forme, numeri, simboli, suoni, luce, acqua sono i mezzi che l’uomo ha a disposizione per comunicare con il mondo invisibile delle energie, quel mondo che noi non vediamo ma che esiste nell’infinitamente piccolo dell’universo subatomico.
Tutti noi sappiamo che le energie sono onde elettromagnetiche aventi una certa frequenza e se noi vogliamo ricevere informazioni ed interagire con queste energie dobbiamo parlare lo stesso linguaggio come un computer che traduce informazioni d’onda su un sistema numerico binario. Numerose civiltà hanno privilegiato tuttavia forme particolari, pervenute a noi attraverso i secoli, capaci di emettere onde fuori dall’ordinario che per natura sembrava potessero fare da traduttore di energie sottili sia cosmiche che telluriche: le civiltà a cui faccio riferimento sono quelle della Cina, Egitto, isola di Pasqua e America..
La figura tra queste più nota, anche grazie all’utilizzo che se fa nel Feng Shui, è il Pa kua o Ba gua, inventata dall’imperatore Fu Hsi, un mitico re vissuto 2.880 anni a.c., il quale sembra abbia ricevuto in dono questo diagramma, sotto forma di una serie di pallini disposti sul dorso di una tartaruga apparsa in seguito all’inondazione del Fiume Giallo, che Fu Hsi riuscì a calmare utilizzando i suoi poteri divini.
Il Pa kua è un ottagono al cui interno sono riportate una serie di linee intere e spezzate suddivise a gruppi di tre: i trigrammi del libro I Ching, ed al centro contiene il simbolo del Tao.
Questa figura probabilmente utilizzata all’inizio dai cinesi per studiare il terreno ( ricerca di onde nocive chiamate “ Vene del Drago”) e per diagnosticare e curare le malattie, secondo De Belizal è un emittittore- ricettore di una precisione ineguagliabile, con la proprietà di irradiare tutte le vibrazioni dell’universo, dall’infra nero al verde negativo ( V-). Le radiazioni sfuggono ad ogni 1/8 dell’ottagono ed il ciclo completo dello spettro può essere così localizzato sul tracciato della circonferenza. La potenza di emissioni di questo strumento può essere aumentata se posizionato sulla linea Nord-sud con al centro un testimone.
Utilizzata anche come sistema di diagnosi e cura delle malattie, nel Feng Shui il Ba gua viene usato per leggere le energie della casa nelle otto disposizioni dello spazio.
Utilizzando le analogie contenute nel Ba gua il suo utilizzo può spaziare in molte dimensioni diverse comprese le arti marziali come il Ba Gua Chuan e lo Yoga, come lo Yoga delle 8 trasformazioni dell’essere.

Una raffigurazione molto potente del Ba Gua si trova nel pavimento del Duomo di Firenze: Santa Maria del Fiore. Decorazione attribuita a Baccio d’Agnolo e completata da suo figlio Giuliano che la realizzò intorno alla metà del 1500 d.c., fotografata dall’alto mostra in maniera evidente questo potere di antenna ricevente convogliando al centro del Pa Kua l’energia cosmica proveniente dall’alto; una tecnica questa  utilizzata in molte cattedrali, soprattutto quelle gotiche francesi, al fine di collegare l’uomo con le frequenze dell’universo.

 

MG_0421-600x600

 

io FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di feng shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche di Venezia.

2 replies
    • Tiziana Rettaroli
      Tiziana Rettaroli says:

      Ciao Francesca ci sarà uno special Guerrilla Yoga a Firenze condotta da me, proprio per unire le bellezze della tua città ad una pratica di yoga.
      Il 10 Aprile con partenza alle ore 11 da Piazzale Michelangelo fino all’ABBAZIA di San Miniato al Monte.
      per info ed iscrizioni
      Sig.ra Augusta D’eredità 338 9652871

      per visualizzare la pagina dell’evento
      link evento
      spero di incontrarti per l’occasione

      Reply

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Partecipa anche tu alla discussione, lascia un commento

Leave a Reply to francesca meoni Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *