IL MULA BANDHA RINFORZA IL PERINEO

Spesso il nostro perineo si trova in condizioni di debolezza muscolare dovuta a diversi motivi:
– il parto
– il sollevamento di pesi
– i lavori domestici pesanti ( le donne non si risparmiano troppo)
– una cattiva postura
– un prolasso degli organi interni che gravano sulla vescica con conseguente spinta verso il basso

Nello yoga esistono i bandha, cioè le chiusure, un sistema molto antico e potente utilizzato per diversi scopi.
La sua funzione principale è quella di convogliare l’energia, dirigerla intenzionalmente ed intrappolarla dentro il corpo.
I bandha regolano il respiro nelle fasi avanzate del pranayama ed aumentano o diminuiscono la pressione interna del corpo in certe zone.
Il termine significa chiusura e si differenzia dal mudra che invece significa movimento o gesto.

Ci sono tre tipi di bandha:

-Mula Bandha agisce nella parte bassa del corpo ( perineo, organi genitali basso addome) e regola la relazione tra simpatico e parasimpatico
-Uddhiana Bandha agisce nella parte centrale del corpo ( ombelico)
-Jalandhara Bandha agisce a livello della gola
Mula Bandha ed Uddhiana Bandha hanno a livello fisico/muscolare il potere di contrastare la forza di gravità degli organi interni che, scendendo verso il basso, indeboliscono la parete muscolare del perineo. A livello energetico questi due Bandha bloccano il Prana che quindi smette di tendere a scendere verso il basso ma viene chiuso e bloccato a livello del perineo. La funzione energetica agisce sul sistema nervoso centrale inducendo il cervello ad agire secondo necessità disattivando il sistema d’allarme quando non serve ed attivandolo al momento opportuno ( regolazione del simpatico e parasimpatico)

Per attivare il controllo del Mula bandha e riuscire ad isolare la parte da contrarre è possibile attivare altre manovre
-Aswini mudra: muovere l’ano in maniera ritmica :chiudere e rilassare
-Vajaroli mudra: muovere i genitali in maniera ritmica: chiudere e rilassare
-Mula bandha chiudere la parte mediana tra Aswini e Vajaroli e tenere contratta

Questo evita di contrarre l’intero pavimento pelvico rendendo la pratica inefficace

Come inserire i Bandha nella respirazione

Durante l’espirazione esegui Mula Banda seguendo le indicazioni sopra
Alla fine dell’espirazione quando la pancia è sgonfia tenendo il Mula Bandha inizia con Uddhiana bandha e cioè ritrai l’addome in dentro e verso l’alto. Trattieni e poi rilassa la pancia. ATTENZIONE Solo quando hai rilassato la pancia puoi iniziare con la nuova ispirazione.
Namastè
Tiziana

 

0 replies

Lascia un Commento

Partecipa anche tu alla discussione, lascia un commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *