L’unica verità è l’esistenza del “Campo” TIZIANA RETTAROLI.COM

Ciò che vediamo è ciò che il nostro cervello pensa . Ciò  che vediamo è la minima parte di ciò che esiste.

È  infatti ormai dimostrato che esiste una parte sottile e meno aggregata che avvolge il corpo dell’uomo e che interagisce con l’esterno creando un continuum che i fisici chiamano il CAMPO . Ogni essere vivente produce delle emissioni di natura ondulatoria che sono in stretta relazione con lo stato di salute fisica e mentale e con l’ambiente circostante. La materia, ciò che tu vedi è uno stato di aggregazione più alto ma via via che l’aggregazione diminuisce ecco appariree le onde ultaviolette, i raggi X, i raggi Gamma e via via frequenze sempre maggiori delle quali non conosciamo ancora il limite. I nostri sensi ci permettono di arrivare a percepire solo i limiti inferiori e superiori allla luce visibile ( 400 e 800 nm) ma la realtà va molto aldilà delle nostre percezioni.

Saputo questo,  le antiche discipline orientali che basavano il loro sistema di cura sui meridiani, entità non identificabili con  nessuna struttura fisiologica o che consideravano la casa fatta  di materiali non animati, come un prolungamento dell’essere umano, trovano una spiegazione scientifica.

Ecco perchè la lettura della casa, secondo le antiche tecniche del Vastu e del Feng Shui,  può essere utile per riportare benessere ed armonia laddove questo si fosse alterato.

La casa solo apparentemente è qualcosa di diverso da noi e saperne interpretare la voce può  diventare un libro  sul quale è scritta la nostra storia interiore, la nostra missione di vita quì sulla terra, il sogno della nostra anima?

Si perchè la casa riflette all’esterno  ciò che avviene all’interno di noi è cioè una nostra emissione ed imparare a leggere i suoi messaggi ci rende coscienti.

È pù facile visualizzare ciò che avviene all’esterno perchè ciò che abbiamo dentro spesso fa fatica ad emergere per una serie di blocchi che noi stessi attiviamo in automatico senza accorgerci, finendo per ripetere gli stessi errori poco funzionali al nostro benessere e ad adattarci ad una vita che non è quella che abbiamo scelto, integrando i disagi e normalizzando le insoddisfazioni.

Noi siamo un microcosmo in un macrocosmo e se osserviamo con attenzione le leggi che regolano l’universo possiamo utilizzare questa conoscenza per progettare su un unico modello tutte le nostre attività, dal costruire le case, al modo corretto di vivere, di alimentarci e di curarci, per diventare cioè “Maestri” della materia e lavorare in collaborazione con la matrice divina.

Non c’è reale separazione tra l’uomo e lo spazio

” Come fuori , così dentro”.

Lo spazio risuona con noi, ed in ogni direzione riporta informazioni utili per comprendere chi siamo, quali blocchi ostacolano il nostro cammino e come possiamo migliorare la nostra vita.

Utilizzando il Feng Shui non solo possiamo entrare in contattto con queste energie, prendere consapevolezza del “Campo” anche con vari strumenti diagnostici, ( pendolino, luo shu, luo pan ecc ), ma possiamo  leggere la nostra storia , il nostro karma, il nostro inconscio ed  avere uno stumento terapeutico in mano per curare noi e le nostre vite insoddisfacenti.

 

Noi non scegliamo mai una casa in maniera casuale anche se questo è quanto sembra, ma mossi da un istinto interiore che ci fa riconscere quella che abbiamo scelto come la “nostra casa” , anche se a volte ciò che essa ci pone davanti sono sfide dure ma utili nel nostro cammino di cansapevolezza e di autorealizzazione.

Ci renderemo conto del perchè andando a ritroso le nostre case hanno spesso caratteristiche comuni proprio nell’orientamento della porta d’ingresso ad csempio.

In India si celebra il Bhuvaneswari che significa superare il dualismo tra noi e lo spazio intorno a noi, riconciliarci con esso.

Noi siamo esseri infiniti che si estendono ben oltre i limiti fisici della propria pelle.

 

Occuparci del cosidetto spazio esterno significa occuparci di noi.

Il Feng Shui è una pratica di riconcialiaziane e di unione che a partire dall’esterno individua in esso il riflesso delle nostre emozioni, stati d’ animo, attività della vita e fornisce un modo per armonizzare noi e gli ostacoli che si frappongono alla realizzazione della nostra missione quì sulla terra. Da questo deriva benessere e felicità

Noi, senza saperlo, procediamo lungo un cammino , il sentiero che ci consente di realizzare gli scopi per cui siamo nati.

Se qualcosa ci devia da questo sentiero, noi lo percepiamo, e andiamo incontro a stati mentali confusi, difficoltà nei rapporti interpersonali, malattie e disagi. La lettura della casa può diventare strumento per capire di quanto abbiamo deviato dal nostro sentiero.

Al contrario se proseguiamo lungo il sentiero del nostro destino e della nostra missione, noi siamo persone felici e realizzate.
In linea con il periodo che stiamo vivendo, un periodo di passaggio da un Era , quella del guerriero, ad un’altra, quella dell’alchimista, è importante capire il significato di Unione, percepire percio IL CAMPO , per Ri-aprire il cuore, interconnettersi con la rete cosmica,  scoprire come tutto è meravigliosamente divino.
Dopo 25.000 anni  infatti, nell’anno 2012, il sole ha cambiato angolazione per quel fenomeno conosciuto come precessione degli equinozi, facendoci entrare energeticamente sotto l’influenza di energie e costellazioni diverse.
L’Era precedente era  caratterizzata dall’archetipo del guerriero, cioè della divisione, dell’affermazione dell’uomo come essere individuale mentre ora le energie apportano nuovi messaggi risvegliando nella memoria collettiva l’archetipo dell’alchimista, un evoluzione cioè del guerriero.
L’alchimista non prende in considerazione gli opposti come tali ma affronta la sfida di farli convivere sollevando così il velo illusorio della separazione che ci induce a credere nelle differenze.

La cultura occidentale ci ha reso persone molto razionali, focalizzate sugli obbiettivi e se questo è stato molto utile nell’Era appena trascorsa del “guerriero”, in questa nuova Era, appena iniziata, siamo chiamati a svolgere un’altro difficile compito ed aprirci ad una visione più ampia, sentire l’unione con gli altri esseri umani e con tutto ciò che ci circonda , compresi i nostri spazi domestici che ci avvolgono e ci proteggono.

NOI SIAMO CIO CHE SUCCEDE INTORNO A NOI, NOI SIAMO LA NOSTRA CASA, NOI SIAMO LE MONTAGNE, NOI SIAMO IL SOLE.

Quando parliamo di tempeste solari pensiamo ad un fenomeno esterno a noi ma questo è dato dall’ inconsapevolezza del Campo. Tutto ciò che succede in un punto del Campo ha un  riflesso su tutto il campo, comprese le tempeste solari. Se c’è una tempesta solare è perchè dentro di noi nel campo di coscienza collettiva si sta verificando un fenomeno simile

( vedi teoria dell’entaglment e della sincronicità)

Il Feng Shui proviene dal Tao, un concetto che definisce le caratteristiche del Campo cioè di quella forza invisibile che unisce il tutto , una forza che anima attraverso due energie opposte e complementari , dette Yin e Yang, la vita di tutte le creature, animate e non animate,  dell’universo.

Noi siamo la combinazione nello spazio e nel tempo di queste due forze,  di natura ondulatoria  dalla cui diversa aggregazione  nascono i  5 grandi gruppi  che caratterizzano  il mondo delle apparenze e delle manifestazioni visibili.

 

Se noi sentiamo di far parte di quell’onda, possiamo cominciare ad allentare il controllo sulla nostra vita ed imparare l’arte di cavalcare quell’onda.

I pesci non nuotano, gli uccelli non volano , semplicemente cavalcano quell’onda  invisibile fatta di aria , Feng e di acqua Shui e cioè di Feng Shui i due elementi primordiali che esistono aldilà del mistero della creazione.

disponibile  in streaming ancora per poco tempo

SUL SITO DELL’ORDINE ARCHITETTI DI VENEZIA
IL MIO CORSO INTRODUTTIVO AL FENG SHUI

L’uomo e lo Spazio

http://elearning.ordinevenezia.it/feng-shui-21.html

Un corso frutto di una ricerca comparata tra sistemi biologici e lo spazio energetico con l’intervento del Dott Maurizio Nannini esperto in bioenergetica applicata all’uomo.

Un corso per esplorare  il Feng Shui a partire dal modo in cui l’universo si è originato, la sua matematica, le sue prime strutture geometriche, i frattali ed i fenomeni olografici sia nello spazio che nel corpo umano.
Un sistema di comprensione che unisce le ricerche sull’uomo a quelle sullo spazio, sia naturale che costruito e che ha come scopo di  mettere in luce la consapevolezza dell’esistenza di quel campo energetico continuo ed unificato che a partire dal profondo delle nostre cellule si estende e si riflette fino all’universo infinito.
Ciò che noi vediamo fuori di noi è il riflesso di ciò che avviene nel profondo delle nostre cellule, in quella parte intima e spesso nascosta tra gli anfratti più bui della nostra mente inconscia.
Il corso si prefigge l’obbiettivo di far luce su come la nostra casa può aiutarci a scoprire noi stessi e portare in superficie la nostra missione di vita.

Se non hai fatto a tempo a scaricarlo richiedi il corso su info@tizianarettaroli.com

SE VUOI APPROFONDIRE

LEGGI IL LIBRO

 

MACROLIBRARSI- LE QUATTRO PORTE DEL FENG SHUI

tiziana_rettaroli_com_editoria_3

-“Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi. Non è la materia che genera il pensiero. È il pensiero che genera la materia.”

(Giordano Bruno) Messo al rogo dalla Chiesa di Roma il 17 febbraio 1600

 

-“L’unico posto in cui esiste il mondo fisico è il nostro cervello. Non c’è alcun «là fuori» così come lo percepiamo noi; ma soltanto un «qui dentro”

“L’occhio, in realtà non vede! La pupilla è un foro, come l’obbiettivo di una macchina fotografica…. E’ il cervello che elabora i segnali elettrici che gli pervengono attraverso gli occhi e li trasforma in immagini in 3 D. In realtà ciò che vediamo “fuori” è invece “dentro” la nostra testa… e dentro la nostra testa non c’è luce! Il nostro cervello è chiuso nella scatola cranica ed  è completamente al buio!”

 

TIZIANA  RETTAROLI

io 

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare e si diploma master sotto la guida di Paul Hung. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di Feng Shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche dei luoghi di potere e delle città .

 

TIZIANA  RETTAROLI

io 

FENG SHUI CONSULTANT, ARCHITECT, GREAT PASSION FOR HEALTHY FOOD AND NATURAL MEDICINE, YOGA TEACHER AND DANCE PRACTITIONER, OFFICE LOCATED IN VENICE ITALY Tiziana Rettaroli si laurea presso la facoltà di Architettura di Venezia. Successivamente si occupa in collaborazione con lo studio paterno del progetto di ville private con particolare attenzione per il Landascape Design. Nell’ambito del Retail Design progetta una serie di boutiques per la Ditta Testoni. Durante un lavoro ad Hong Kong, culla del Feng Shui, viene a contatto con questa antica arte del progettare e si diploma master sotto la guida di Paul Hung. Nel suo studio di Venezia svolge attività di progettazione per residenze e negozi, consulenze personalizzate di Feng shui, corsi e seminari collettivi ed individuali di Feng Shui e Vastu, lezioni private e collettive di Yoga, passeggiate lungo percorsi di geografia sacra alla scoperta delle bellezze architettoniche ed esoteriche dei luoghi di potere e delle città .

 

 

 

0 replies

Lascia un Commento

Partecipa anche tu alla discussione, lascia un commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *